Restrizioni zona rossa: Gdf scopre sala scommesse aperta

Restrizioni zona rossa:  Gdf scopre sala scommesse aperta

RESTRIZIONI COVID: SALA SCOMMESSE APERTA CON LA SARACINESCA ABBASSATA.

A insospettire i militari della Guardia di Finanza di Livorno, durante il controllo economico del territorio, gli strani movimenti davanti a una sala scommesse nel quartiere Shangai della città.

Così, le fiamme gialle della 1^ Compagnia hanno scoperto che la sala, in violazione del DPCM del Governo, continuava di nascosto a far scommettere “in presenza” sugli eventi sportivi, consentendo ai propri “clienti” di entrare con la saracinesca abbassata.

Appostamenti effettuati in diversi orari hanno fatto emergere come fossero gli stessi giocatori prima a bussare per farsi riconoscere da una finestrella, poi a far alzare la serranda premendo un pulsante laterale dopo lo sblocco dall’interno.

Eseguito l’accesso “a sorpresa” nel locale, i finanzieri si sono trovati di fronte diverse persone, senza distanziamenti e senza mascherine. Per la società titolare della sala scommesse e per i 4 scommettitori, di età compresa tra i 44 e 55 anni, tutti Livornesi, sono scattate le sanzioni.

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *