Nuovo Ospedale, al via il percorso di informazione e partecipazione per lo studio di fattibilità della struttura

Nuovo Ospedale, al via il  percorso di informazione e partecipazione per lo studio di fattibilità della struttura
L’area dove sorgera’ il nuovo ospedale (pentafoto)

Pubblichiamo le foto dei capannoni fatiscenti dell’area ex Pirelli dove dovra’ essere costruito , secondo il progetto , il nuovo Ospedale, del quale entra nel vivo le attività del percorso di informazione e partecipazione sulla costruzione del nuovo presidio ospedaliero di Livorno.

L’area dove sorgera’ il nuovo ospedale (pentafoto)

Durante le ultime settimane il Comune di Livorno, con i suoi consulenti, ha elaborato un documento informativo semplice e immediato che contiene le informazioni principali sul destino dell’ospedale livornese e sull’idea progettuale in corso di sviluppo. Si tratta di un documento snello, redatto in linguaggio non tecnico e ricco di immagini e figure esplicative, che verrà̀ pubblicato sui siti internet dedicati e diffuso all’inizio di ogni incontro partecipativo. 

Da oggi è online la pagina web del progetto, all’indirizzo https://partecipa.toscana.it/web/nuovo-ospedale-livorno

Si tratta di una “stanza” ospitata sul portale che la Regione Toscana dedica ai percorsi partecipativi, a sottolineare la rilevanza del progetto non solo a livello locale.

Sia il sito del Comune di Livorno che quello di AUSL Nord Ovest avranno dei rimandi nella loro home page, per cui sarà molto semplice trovare informazioni sul progetto.

Rimane ancora aperta la call per iscriversi al percorso. Compilando il modulo disponibile all’indirizzo https://bit.ly/NuovoOspedale e lasciando i propri recapiti, si riceveranno direttamente le informazioni sulle attività in corso e su tutti gli appuntamenti del progetto.

Da oggi, inoltre, sarà disponibile un questionario on line, finalizzato a indagare il grado di conoscenza dell’idea progettuale del nuovo ospedale da parte dei livornesi, il grado di fiducia nelle istituzioni che la promuovono e le principali preoccupazioni legate alla transizione verso la nuova organizzazione sanitaria e territoriale. Invitiamo tutti i cittadini e gli operatori sanitari interessati a compilarlo e a farlo compilare, perché i primi risultati che emergeranno saranno molto utili per indirizzare lo svolgimentodei laboratori pubblici. Il questionario si trova al seguente link http://bit.ly/NuovoOspedaleQ1

E’ inoltre possibile inviare dei contributi in forma scritta. Abbiamo ritenuto utile prevedere la possibilità di invitare cittadini e organizzazioni a formulare commenti e proposte da pubblicare sul sito web sotto una comune veste grafica. I contributi per scritto permettono a chiunque di esprimere il proprio punto di vista sugli argomenti in discussione in modo ampio e circostanziato. 

Gli attori più qualificati o che seguono la vicenda da anni potranno così trovare lo spazio adeguato per far conoscere le loro posizioni sul progetto in discussione. L’utilizzo di questa modalità di raccolta di idee garantirà una pluralità di informazione ulteriore e, forse, complementare rispetto alla realizzazione del documento informativo iniziale. Per inviare i contributi è disponibile un modulo specifico al seguente indirizzo: http://bit.ly/NuovoOspedaleQuaderno

Infine si possono  annunciare le date dei primi due incontri pubblici, che si svolgeranno il 3 e il 24 Ottobre a Villa Mimbelli, nel pomeriggio, in presenza ma all’aperto. Se le condizioni meteo o il progredire dell’emergenza sanitaria dovessero rendere complessa l’organizzazione, gli incontri verranno rimandati o realizzati in modalità on line.

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *