Forte contestazione in via Galilei per la “pista ciclabile” (video)

Forte contestazione in via Galilei per la “pista ciclabile” (video)
la contestazione in Via Galilei (pentafoto)
Le dichiarazioni di un residente e commerciante , Cepparello e Perini(lega) video pentafoto

Un gruppo non molto numeroso ( una trentina circa) ma fortemente motivato di residenti e commercianti di Via Galilei e dintorni, ha dato vita a una forte contestazione in merito alla pista ciclabile che il comune di Livorno sta ultimando nella strada. 

Come abbiamo gia’ avuto modo di scrivere , nella via , cambia totalmente la viabilita’ e/o la sosta.

Infatti, i circa due metri destinati alla circolazione delle biciclette, porta ovviamente a un restringimento della carreggiata, e il comune in via sperimentale ha attuato per una ventina di giorni il senso unico in direzione via Garibaldi-viale Carducci.

Le preoccupazioni dei commercianti e dei residenti , che prevedono forti momenti di caos, specie con la riapertura delle scuole, ( ce ne sono 5 nella zona) ha fatto scatenare la contestazione di questa mattina di fronte all I”ITI”, dove si son presentati per il dialogo gli assessori Giovanna Cepparello  per l’ambiente e  Rocco Garufo per il commercio.

Il dialogo , seppur con toni accesi, ha portato alla decisione di un incontro tra l’amministrazione comunale e i commercianti che si terra’ nella giornata di Lunedi’

Si e’ parlato di un inversione del senso di marcia, replicato dall’assessora con i dati del traffico, 4 volte maggiori quelli nell’asse Garibadli-Carducci. e come ultima ipotesi , togliere la sosta delle auto per ristabilire il doppio senso di marcia, e destinare aree verdi incolte dietro le scuole per il parcheggio dei residenti.

L’assessora ha inoltre ribadito il concetto della forte emissione di gas nocivi prodotti dal forte traffico che si viene a creare nelle ore di punta, un problema anche questo da risolvere.

Tutto quindi in attesa di decisioni che verranno dopo le riunioni programmate con residenti e commercianti, tendendo conto dell’unico punto fermo che ormai la pista e’ fatta e indietro non si torna.

Alla contestazione hanno partecipato anche rappresentanti delle forze politiche del centro destra Livornese, qualche micro contestazione anche per loro.

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *