In scadenza la seconda rata TARI ,il versamento entro lunedì 16 novembre

In scadenza la seconda rata TARI ,il versamento  entro lunedì 16 novembre

Livorno, 9 novembre 2020 – È in scadenza la seconda rata dell’acconto TARI (tassa sui rifiuti) per l’anno 2020.

L’Amministrazione comunale ricorda che il versamento va fatto entro lunedì 16 novembre, utilizzando i modelli F24 a suo tempo recapitati.

La terza ed ultima rata dell’acconto 2020 scadrà il 16 dicembre, mentre il saldo dell’annualità 2020 è previsto dal 2021.

A causa delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, è possibile richiedere chiarimenti in merito alla propria posizione relativa alla tassa sui rifiuti con le modalità qui indicate: 

– in via prioritaria rivolgersi allo sportello telematico Tari, telefonando al numero 0586 886031 o inviando una mail a tari.livorno@icatributi.it

– per i casi non risolvibili telematicamente o di particolare rilevanza e complessità, è possibile rivolgersi di persona agli uffici, che ricevono solo su appuntamento. L’appuntamento può essere prenotato tramite il sito www.tupassi.it o scaricando la relativa “app”. È possibile prenotare un appuntamento anche telefonando al numero 0586 886031. L’appuntamento sarà gestito dall’Ufficio Tari di via Marradi 118 negli orari di apertura al pubblico: lunedì e venerdì 9-13; martedì e giovedì 15.30-17.30. Il mercoledì l’ufficio è chiuso al pubblico.

Per ulteriori informazioni possono essere consultate le pagine dedicate alla TARI sul sito web del Comune www.comune.livorno.it, area tematica “Tributi”, sezione “Tares-Tari”.

Mancato recapito dell’avviso di pagamento

In caso di mancato recapito domiciliare dell’avviso di pagamento e dei modelli F24 per il versamento, il contribuente può entrarne in possesso:

  • facendone richiesta tramite posta elettronica all’indirizzo tari.livorno@icatributi.it
  • da www.comune.livorno.it > Servizi Online > Sportello del Cittadino > Tributi > Consultazione posizione tributaria. Per accedere occorrono le credenziali CITEL fornite dall’URP del Comune. A questo punto selezionare Tares/Tari, cliccare su “Posizioni Tares/Tari” e quindi “Stampa avviso ordinario” con riferimento all’anno 2020. È possibile stampare sia l’avviso di pagamento sia i modelli F24 (sono disponibili sia i modelli per i versamenti rateali sia il modello per il pagamento in rata unica).

In alternativa alle credenziali CITEL, è possibile autenticarsi con SPID, seguendo il percorso a partire da www.comune.livorno.it > Servizi online. 

Pagamenti in ritardo (ravvedimento operoso)

In caso di versamenti successivi alle date di scadenza, l’importo delle rate dovrà essere integrato con una sanzione calcolata in base a una percentuale che, a seconda dei giorni di ritardo, varia tra lo 0,1% e l’1,67% (cosiddetto ravvedimento operoso). Le modalità di calcolo si trovano su www.comune.livorno.it -> Tributi -> Tares-Tari -> Ravvedimento operoso

È comunque consigliabile rivolgersi telematicamente agli uffici per ottenere il modello F24 ricalcolato, e poi procedere al versamento.

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *