Nel trolley aveva una pistola e documenti falsi, arrestato un quarantenne

Nel trolley aveva  una pistola e  documenti falsi, arrestato un  quarantenne

Durante l’attività della Polizia di Stato finalizzata a contrastare i reati predatori, e proprio nell’ambito di uno specifico servizio nel centro cittadino, i poliziotti della Squadra Mobile notavano un 40enne pregiudicato livornese uscire da un esercizio commerciale, con al seguito un trolley e salire a bordo di un autobus di linea in direzione della stazione di Livorno.

Subito venivano allertati i colleghi del Posto di Polizia Ferroviaria, che procedevano a fermare l’uomo che, sceso dal pullman, si accingeva ad entrare in stazione.

La successiva perquisizione consentiva di rinvenire, nel trolley, una pistola Beretta cal. 7,65 risultata rubata quest’estate in un appartamento, munita di slitta per alloggiamento di silenziatore sulla parte terminale della canna, con tanto di “colpo in canna” ed altri due proiettili nel caricatore, oltre ad una carta d’identità “rumena”, sulla quale era stata apposta la foto del pregiudicato e risultata – a seguito dei controlli effettuati dagli esperti di falso documentale in servizio alla Polizia di Frontiera e degli accertamenti esperiti tramite il collaterale rumeno – falsa, oltre a una decina di grammi di eroina e due boccette di metadone.

L’uomo veniva pertanto arrestato e condotto, su disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Livorno, in attesa dell’udienza di convalida, nel carcere “Le Sughere”, ove è tuttora detenuto, dal momento che il Giudice, dopo averne convalidato l’arresto, ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Nei suoi confronti ai procedeva anche alla segnalazione alla locale Prefettura per la detenzione per uso personale dello stupefacente rinvenuto in suo possesso, sanzionata in via amministrativa.

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *