LE CELEBRAZIONI PER LA LIBERAZIONE DI LIVORNO DAL NAZIFASCISMO

LE CELEBRAZIONI PER LA LIBERAZIONE DI LIVORNO DAL NAZIFASCISMO
L’arrivo dei partigiani a Livorno

Il 19 luglio del 1944 i partigiani del Comitato di Liberazione Nazionale, seguiti da reparti della V Armata degli Stati Uniti d’America, entrarono in quel che rimaneva della città, liberandola dopo anni di occupazione, distruzioni e bombardamenti.

Il Comune di Livorno commemora queste giornata  con questo il programma:

Domenica 19 luglio

• alle ore 9.30 al Sacrario del Castellaccio, Onori militari e civili alla Lapide ai Caduti Partigiani. Il ritrovo è previsto alle ore 8.30 in piazza del Municipio per trasferimento in pullman: per motivi di prevenzione anti Covid, sul pullman potranno salire non più di 7 persone; per lo stesso motivo, quest’anno non potrà essere presente il tradizionale Picchetto militare, ma solo il trombettiere;

• alle ore 10 in via Ernesto Rossi, deposizione corona al Bassorilievo al Partigiano, a cura di ANPI, ANPPIA, ANEI e ANED;

  • alle ore 10.30 a Palazzo Comunale, in Sala Consiliare, saluto del sindaco Luca Salvetti ai rappresentanti delle istituzioni civili e militari cittadine. È prevista una prolusione tenuta da Catia Sonetti, dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea nella provincia di Livorno.

Per consentire lo svolgimento delle cerimonie istituzionali in condizioni di sicurezza, Domenica 19 luglio saranno in vigore le seguenti modifiche alla viabilità:

dalle ore 7 fino al termine delle cerimonie, divieto di sosta con rimozione forzata nel tratto all’intersezione tra via Rossi, via Goldoni e via Magenta, eccetto veicoli autorizzati;

dalle ore 9.50 fino al termine della cerimoniadivieto di transito nel tratto di via Ernesto Rossi compreso tra piazza Cavour e via Magenta, con viabilità disciplinata da agenti della Municipale; i mezzi del trasporto pubblico che abitualmente percorrono questo itinerario, seguiranno percorsi alternativi:

“Lam Rossa” e “Linea 3” (con provenienza da viale della Libertà) passeranno da viale Mameli, via Montebello, viale Italia, via Grande e viceversa per il ritorno;

le linee “4” e “12” (con provenienza da via Calzabigi) transiteranno per via Marradi, via Mangini, piazza Matteotti, via Montebello, viale Italia, via Grande, e viceversa per il ritorno.

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *