LA PIELLE SI RINFORZA, DUE NUOVI GIOCATORI

LA PIELLE SI RINFORZA, DUE NUOVI GIOCATORI
Michael Lemmi

La PIELLE LIVORNO è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo con i Giocatori Michael Lemmi  e  Tommaso Tempestini per la stagione sportiva 2020/2021. 

MICHAEL LEMMI:

Prodotto del settore giovanile della Pallacanestro Don Bosco, ma con un’apparizione biennale anche un maglia Pielle, Michael ha avviato la propria carriera Senior, nella stagione 2011/2012, con la maglia della Pallacanestro Empoli, prima di far ritorno al Pala Macchia, in Serie B, sotto la guida di coach Andrea Da Prato nel 2013/2014. Poi ancora Empoli, dal 2014 al 2016, fino all’approdo alla Fortitudo Alessandria, ambiziosa realtà piemontese che, nell’arco di 3 stagioni, con capitan Lemmi nel motore, ha conquistato 2 promozioni (dalla Serie C Silver alla Serie B, l’ultima chiusa ad oltre 8 punti di media a partita con un massimo di 17 e 9 volte in doppia cifra). 

Un’ala grande, forte fisicamente e dotata anche di ottimo tiro da fuori, che la società e lo staff tecnico hanno fortemente voluto: 

“Sono entusiasta, carico e motivato, perché dopo 4 stagioni trascorse ad Alessandria ho felicemente colto la possibilità di tornare a Livorno e giocare per la Pielle, una società gloriosa, solida e con un pubblico che non ha eguali. Ho sposato un progetto ambizioso e sul campo darò tutto me stesso, come è nelle mie caratteristiche. Arrivare alla Pielle e entrare a far parte di una famiglia composta da società, squadra e tifosi che lavorano tutti nella medesima direzione per un obiettivo comune ed importante. Ho già parlato con la dirigenza, con il coach e con i miei futuri compagni che conosco molto bene. Il fatto di sentirli carichi, mi ha ulteriormente incendiato”. 

Tommaso Tempestini

Tommaso Tempestini:

Play/guardia di 180 cm, classe 1987, di quella meravigliosa nidiata ’87 piellina, nelle vene di Tommy scorre sangue biancoazzurro fin dall’età di 11 anni, quando dal Giornalino passò alla Pallacanestro Livorno disputando, sotto la guida di Marco Bonciani e Stefano Corsini, due finali scudetto giovanili (Bam e Allievi), oltre a vincere il Trofeo “Garbosi”. 

Giocatore di assoluta esperienza e affidabilità, vanta un curriculum più che decennale in Serie B. Esterno grintoso, Tempestini fa della difesa, della velocità in campo aperto e del pick ‘n roll i propri marchi di fabbrica. Per lui un lungo girovagare per la penisola, sempre in Serie B, da Canicattì a Domodossola, passando per Omegna (dove è stato allenato da coach Andrea Da Prato), Castelnovo, Cecina, Monsummano (con cui conquista la promozione dalla DNC alla Serie B, annata 2013/14), San Miniato, Piacenza. La penultima stagione, iniziata in B con Domodossola a 10.6 punti di media a partita e 4.9 assist, Tempestini l’ha chiusa in C Gold a Lucca, portando il suo score personale a 12 punti con un season high di 24, mentre fino a marzo ha indossato con eccellenti risultati la canotta del Green Basket Palermo.

Fino alla chiamata della Pielle, il suo primo amore che, finalmente, avrà modo di riabbracciare.  

“Avevo 20 anni, quando ho iniziato il mio girovagare per l’Italia. Di conseguenza devo ancora realizzare che giocherò per la prima volta a casa, peraltro nella squadra che mi ha formato come uomo e giocatore. A questi colori, e alla Pallacanestro Livorno, sono legato in maniera viscerale, grazie soprattutto ai ricordi ed ai risultati ottenuti nel settore giovanile. Oggi arrivo in una società solida, e solo il pensiero di giocare davanti ad un pubblico fuori categoria, alla mia famiglia e ai miei amici mi stimola a mettere corpo, cuore e anima sul parquet. Farò di tutto per fare qualcosa d’importante con la Pielle, una maglia che sento mia, che significa responsabilità e che al tempo mi carica a molla. Sono felice, inoltre, di ritrovare un amico come Alessio Iardella e tutti ragazzi bravissimi, con i quali ci conosciamo dal molti anni. Non vedo l’ora di cominciare…”. 

Avatar

Riccardo Repetti

Nato a Livorno il 4 luglio 1956, compiuti gli studi superiori in specializzazione tecnica, ha coltivato da subito la grande passione per il giornalismo accompagnata dall’amore per la fotografia . Risale al 1986 il primo incarico professionale per la redazione livornese de "La Nazione", che dura fino al 1988, quando a ingaggiarlo è "Il Tirreno", Dal 1992 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, elenco pubblicisti. Concluso il rapporto di lavoro con "Il Tirreno”, dopo 31 anni il 31/12/2019 , dal primo gennaio di quest'anno svolge la libera professione. Attualmente dirige il notiziario on line pentanewslivorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *